TERRENO AGRICOLO

€ 1.818.750
LOTTO UNICO
Diritti di piena proprietà di un fondo agricolo prevalentemente accorpato, con sopra stanti fabbricati inseriti nel nucleo edificato denominato PODERE DELLA FORNACE...
Ai suddetti immobili è annessa e pertiene una circostante corte comune ad essi esclusiva censita al Catasto Fabbricati al foglio 46 con la p.lla 34 sub 1 (B.C.N.C. - CORTE COMUNE AI SUB. 2-3-4-5 ). L'ente urbano su cui insiste il suddetto immobile risulta censito al Catasto Terreni a Partita 1 nel foglio 46 con la particella 46 di 7.140 mq.
I terreni agricoli del fondo ammontano ad ettari 33.91.81 (339.181 mq), suddivisi in due corpi fondiari poco distanti, il maggiore e più importante dei quali (ettari 28.43.71) è costituito da terreni agricoli interamente a coltura con giacitura pedecollinare, debolmente acclivi, con quote altimetriche comprese tra 20 e 70 metri s.l.m. ed esposizione prevalente verso sud-ovest. Il corpo fondiario staccato (p.lla 92 del foglio 60, di ettari 5.48.10), sito in località Brancalino posta 1600 metri circa ad est del podere Fornace, è invece costituito da un bosco ceduo quercino su un terreno di versante collinare piuttosto acclive, con quote altimetriche comprese tra 125-175 metri s.l.m.. I terreni del corpo fondiario principale hanno struttura sabbio-limosa, sono piuttosto ricchi di scheletro (sassosità), poveri, tendenti all'aridità e all'erosione sopratutto alle quote maggiori. Tutto il fondo in oggetto ricade nel comprensorio del vino a DOCG “Morellino di Scansano”. Gli appezzamenti a coltura, che risultano facilmente accessibili dalla viabilità pubblica e sufficientemente dotati per ciò che riguarda la viabilità di servizio interna, risultano essere costituiti da vigneti per una superficie di ettari 18.24.16 (182.416 mq), seminativi per ettari 7.00.00, uliveti per ettari 1.89.00, un frutteto di 1400 mq, bosco ceduo per ettari 5.48.10, oltre a tare di coltivazione e viabilità di servizio per la restante superficie di ettari 1.16.55. La superficie vitata di ettari 18.24.16 risulta interamente iscritta allo schedario viticolo di Artea: i vigneti a bacca rossa aventi attitudine produttiva alla DO (Denominazione di Origine) del vino DOCG “Morellino di Scansano“ coprono una superficie di ettari 15.40.06 e vengono messi in vendita congiuntamente alla corrispondente superficie rivendicabile, mentre ettari 2.84.10 sono costituiti da vitigni a bacca bianca a cui sono state assegnate numerose attitudini produttive che vanno dal “Costa Toscana Bianco” IGT alla DOC “Maremma Toscana Bianco” fino all'IGT “Toscana o Toscano Bianco”. E' compresa nel lotto di vendita anche una quota di superficie rivendicabile del vino DOCG Morellino di Scansano pari ad ettari 1.04.82 (10.482 mq). N.B. : - Il vigneto, di cui al presente avviso di vendita, è concesso a terzi per la gestione fino al 30/11/2019, pertanto, in caso di aggiudicazione, il vigneto di cui sopra verrà consegnato dopo il predetto termine del 30/11/2019.
annesso agricolo ad uso Rimessa Macchine-CANTINA Magazzino (p.lla 34 sub 5, ctg. C/2) della superficie commerciale di 880 mq, edificio agricolo più importante del fondo sia per le sue dimensioni che per il fatto di essere costituito in gran parte da locali destinati alla trasformazione delle uve provenienti dai vigneti DOCG e DOC “Morellino di Scansano” oltre che alla conservazione del vino ottenuto ovvero del principale prodotto aziendale.
annesso agricolo ad uso Rimessa attrezzi-Pollaio-Porcile-Forno (p.lla 34 sub 4, ctg. C/6) in cattivo stato di conservazione e degrado statico, della volumetria legittima di circa 400 mc, rappresentato da un vecchio fabbricato coevo al fabbricato principale, a pianta planimetrica rettangolare, ubicato immediatamente a sudovest dell'edificio residenziale.
annesso agricolo ad uso ad uso Rimessa Macchine e Attrezzi con tettoia (Fg. 46, p.lla 34 sub 3, ctg. C/6), vecchio fabbricato di 123 mq di superficie commerciale posto su un solo livello, a pianta rettangolare, ubicato nella pozione nord della corte comune a tutti i fabbricati
Podere La Fornace, casale a destinazione interamente residenziale della superficie commerciale di 284 mq, posto su due livelli, tipologicamente riferibile agli originari casali della limitrofa Fattoria di Collecchio, censito al Catasto Fabbricati del suddetto comune al foglio 46 p.lla 34 sub 2 (ctg. A/7, vani 13). Il fabbricato, realizzato nel 2006, è posto su due livelli, piano terra e seminterrato, ubicato sul lato est della corte del mappale 34 e risulta costituito, dal punto di vista compositivo-architettonico, dalla combinazione lineare di diversi corpi di fabbrica collegati tra loro a costituire un annesso agricolo composito e multifunzionale, di forma allungata in senso nord-sud. I locali al piano terra hanno le seguenti destinazioni d'uso: rimessa attrezzi agricoli (160,65 mq) aperta sul fronte principale e tamponata sugli altri 3 lati; dalla rimessa si accede al locale imbottigliamento (109,14 mq) quindi al locale ricevimento uve e zona di prima vinificazione (114,49 mq), è infine presente un locale utilizzato come magazzino-rimessa attrezzi di 107 mq di superficie lorda. Al piano seminterrato, accessibile mediante rampa carrabile, troviamo la barriccaia (166,92 mq) e due locali comunicanti destinati a cantina di vinificazione rispettivamente di 114,49 mq e 107,05 mq di superficie lorda. N.B.: - La destinazione degli immobili è agricola e gli stessi potranno sfruttare le loro potenzialità edificatorie, nonché le destinazioni d’uso consentite dalla normativa vigente, solo mediante redazione P.A.P.M.A.A. ai sensi della L.R.T. n. 65/2014 e ss.mm.ii. e pertanto da soggetti titolati a presentare tale programma (Imprenditori Agricoli Professionali); N.B.: - Gli immobili sono gravati da Atto d'Obbligo inerente la loro destinazione. La durata degli impegni previsti dall'atto d'obbligo (art. 5) è di anni 20 (venti) a partire dalla data di rilascio della concessione (CE 4635 del 06/08/2003) e avrà pertanto termine il 5/08/2023. A tale data terminano gli impegni dell'atto d'obbligo ma non sarà in ogni caso automaticamente attribuibile una destinazione non agricola ai fabbricati. N.B.: - Le difformità urbanistico-edilizie riscontrate all'interno dell'edificio residenziale Podere della Fornace, potranno essere regolarizzate mediante rilascio di attestazione di conformità, ai sensi dell’art. 209 della L.R.T. N° 65/2014 e ss.mm.ii.; la sanzione pecuniaria sarà in ogni caso in misura non inferiore a € 1.000,00 oltre il pagamento delle spese tecniche inerenti la predisposizione della pratica edilizia;

Centro Aste Giudiziarie diventa DIMORAMA. Acquista in asta giudiziaria con la massima tranquillità, per qualsiasi immobile in Italia, e per qualsiasi tribunale. Ti offriamo l'esperienza di chi da oltre 10 anni opera esclusivamente nell'acquisto di immobili all'asta, con oltre 700 immobili aggiudicati ogni anno dai nostri clienti. E la polizza ACQUISTO ASSICURATO che protegge il tuo immobile dal momento della aggiudicazione. Per un acquisto SEMPLICE e SICURO, vai su Dimorama.it Classe Energetica: G - IPE: 175.00kWh/mq anno


Annuncio pubblicato da DIMORAMA GROSSETO

MAGLIANO IN TOSCANA (GR)

Telefono: 05641837017


Contatta il venditore